Come migliorare l'isolamento termico contro le intemperie

Oggi giorno c'è molta più attenzione rispetto ai decenni passati nei confronti degli sprechi energetici, anche le ridotte disponibilità economiche delle famiglie hanno incentivato a dedicare attenzione a tutti quei possibili interventi effettuabili all'interno dell'abitazione con l'intento di migliorare il confort abitativo, ed uno degli interventi più applicati ed utilizzati che porta maggiori benefici è l'isolamento termico.

Gli elementi che creano problemi ed incidono alla rovina precoce delle pareti perimetrali, dei tetti o dei balconi sono molteplici, tra questi i principali sono la pioggia, la neve e l'umidità di risalita, che favoriscono il calo delle temperature interne e la creazione di muffa sulle pareti, oltre che al distaccamento dell'intonaco dalle pareti dovuto alla creazione di bolle di aria/acqua.

Nel caso in cui si volesse effettuare l'isolamento termico terrazzo che presenta crepe dovute da esposizione alle intemperie, bisogna effettuare un intervento più complesso, se il pavimento è rovinato bisogna alzare la pavimentazione e riposizionare la guaina impermeabilizzante sotto il massetto, dopodiché applicare la pavimentazione applicandoci sopra del liquido isolante che va a creare una vera e propria barriera sottoforma di pellicola ed evita le infiltrazione.

I balconi come le terrazze sono dei luoghi esposti perennemente all'aperto e quindi alle intemperie, quindi sono soggette più facilmente al deterioramento e per questo bisogna intervenire in maniera tempestiva onde evitare il rovinarsi di tutta la struttura.